Servizi

  • psicoterapia per la soluzione in tempi brevi di numerosi disturbi di tipo psicologico, psicopatologico e relazionale
  • consulenza breve rivolta a singoli, coppie e/o famiglie
  • consulenza in ambito educativo (scuola, insegnanti, educatori, studenti, etc.)
  • ipnosi strategica
  • consulenza in ambito sportivo o artistico per l’incremento della performance o il superamento di un blocco
“Follia è fare sempre la stessa cosa e aspettare risultati diversi”. Albert Einstein

TERAPIA BREVE STRATEGICA

COS’È LA TERAPIA BREVE STRATEGICA?

La Terapia Breve Strategica è un approccio originale alla formazione e alla soluzione dei problemi umani caratterizzata da specifici fondamenti teorici e da applicazioni in costante evoluzione sulla base della ricerca empirica. [leggi tutto…]

COME NASCE UN PROBLEMA?

Sono gli sforzi messi in atto dal soggetto e dalle persone a lui vicine in direzione del cambiamento a mantenere/peggiorare la situazione. La persona spesso li riconosce  come non funzionali, ma non può fare diversamente, sviluppando così una radicata sfiducia nelle possibilità di un cambiamento della propria situazione problematica. [leggi tutto…]

COME SI RISOLVE UN PROBLEMA?

Dal punto di vista strategico per risolvere un problema non occorre svelarne le cause originarie risalendo ad un fantomatico passato (che peraltro non può essere cambiato), bensì si lavora su come esso si mantiene nel presente, grazie alla ridondante ripetizione delle “tentate soluzioni”. [leggi tutto…]

“Ogni problema profana un mistero; a sua volta il problema è profanato dalla sua soluzione.” E. M. Cioran

COSA SAPERE

1) Quanto dura una psicoterapia?

La terapia breve strategica è un intervento psicoterapico focale breve che in genere non supera le 20 sedute. [leggi tutto…]

2) Le sedute sono settimanali?

Nelle prime fasi del trattamento le sedute sono di solito a cadenza settimanale o quindicinale, a seconda del tipo di problema presentato e delle esigenze della persona stessa. [leggi tutto…]

3) Quanto dura una seduta?

La seduta si concluderà solo dopo aver raggiunto tutti gli obiettivi previsti, con la massima flessibilità nella durata. [leggi tutto…]

4) I risultati sono duraturi nel tempo?

I risultati delle ricerche effettuate su oltre diecimila casi che si sono sottoposti alla terapia breve strategica negli ultimi venticinque anni hanno mostrato non solo un’elevata efficacia dell’intervento valutata alla fine del trattamento, ma anche e soprattutto il mantenersi di tali risultati nel tempo. [leggi tutto…]

5) Si prevede l’utilizzo di farmaci?

La terapia breve strategica è un intervento di tipo psicoterapico e, come tale, non prevede farmaci. [leggi tutto…]

6) Credo che un mio familiare abbia dei problemi che potrebbero essere risolti con l’approccio strategico, ma la persona in questione non vuole rivolgersi ad uno specialista. Cosa posso fare?

Il terapeuta strategico è solito fare un primo incontro con la o le persone che lamentano il problema e valutare con lei o loro cosa sia possibile fare per intervenire. [leggi tutto…]

7) Il trattamento è puramente sintomatico? E se sì, c’è il rischio che una volta risolto un sintomo si vada incontro a sintomi sostitutivi?

Non è un approccio puramente sintomatico: la Terapia Breve Strategica si occupa di eliminare i sintomi o i comportamenti disfunzionali per i quali la persona è venuta in terapia e di produrre il cambiamento delle modalità attraverso le quali questa costruisce la propria realtà personale e interpersonale. [leggi tutto…]

8) Si può fare psicoterapia ad un bambino?

Per i bambini al di sotto dei 12 anni si prevedono interventi di terapia indiretta, perché portare in consultazione psicologica un bambino lo si considera un evento potenzialmente dannoso. [leggi tutto…]

9) I problemi di coppia possono essere trattati solo in coppia?

Non necessariamente: esaminando a fondo il tipo di problema e la situazione presentata sarà lo specialista a valutare la possibilità di condurre la terapia con uno solo dei due membri, o se sarà invece necessario coinvolgere entrambe i partner, almeno in qualche fase del trattamento. [leggi tutto…]

Problematiche trattate

Tipologie di disturbi

Disturbi d’ansiadisturbo da attacchi di panico con e senza agorafobiadisturbo d’ansia generalizzatofobia socialedisturbo post-traumatico da stressfobie specificheossessionicompulsionidisturbi somatoformi (ipocondria, dismorfofobia, ecc… ).

Disordini alimentarianoressiabulimiavomitingbinge eating (disturbo da alimentazione incontrollata).

Depressione: nelle sue varie forme.

Problemi dell’infanzia e dell’adolescenza: disturbo da deficit dell’attenzione con iperattività, disturbo oppositivo-provocatorio, mutismo selettivo, disturbo da evitamento, ansia da prestazione, fobia scolare; disturbo da isolamento.

Disturbi sessuali: difficoltà o disturbo di erezione, eiaculazione precoce, vaginismo, disturbi del desiderio, disturbo dell’orgasmo maschile e femminile, disturbo dell’eccitazione sessuale femminile, parafilie.

Problemi relazionali nei diversi contesti: coppia, famiglia, lavoro, sociale.

Disturbi legati all’abuso di Internet: information overloading addiction, scommesse in rete, shopping compulsivo in rete, chat dipendenza, cybersesso dipendenza.